24 Ore di Le Mans – Sprint finale

18 giugno 2017

24 Ore di Le Mans – Sprint finale

Le Mans, 18 giugno 2017 – L’edizione numero 85 della 24 Ore di Le Mans è entrata nella sua ultima fase: mancano infatti due ore alla conclusione e per le Ferrari impegnate nelle due categorie GT si prospettano due situazioni quasi opposte.

GTE-Pro. In classe GTE-Pro la mattinata ha visto l’uscita di scena dalla lotta per le posizioni di vertice della 488 GTE numero 51 del team AF Corse. A provocare questa situazione un’incomprensione tra James Calado e Euan Hankey, sull’Aston Martin GTE-Am numero 90. James copo il contatto con la vettura inglese è rientrato al box dove è stato sostituito un radiatore. La perdita di tempo è stata superiore ai 60 minuti e anche se la vettura è rientrata in gara, la lotta per le posizioni che contano è finita. La vettura 71 di Rigon-Bird-Molina, è sempre rimasta nel giro di testa anche se ha dovuto fare i conto con il distacco preso a causa di due slow zone, di uno drive-through e di una foratura. È in quinta posizione e lotta con la Ford numero 67 per il quarto posto.

GTE-Am. Nella classe GTE-Am le Ferrari sono assolute protagoniste. Al comando, ormai dalle prime fasi di gara, la 488 del team JMW Motorsport di Dries Vanthoor, Will Stevens e Robert Smith. In seconda posizione c’è la 488 GTE numero 55 del team Spirit of Race con Aaron Scott, Duncan Cameron e Marco Cioci. In terza posizione troviamo ancora la vettura numero 62 di Scuderia Corsa affidata a Cooper MacNeil, Bill Sweedler e Townsend Bell. La conclusione della corsa è prevista per le 15.