WEC – La 488 GTE di Rigon e Bird in pole nella 6 Ore del Messico

3 settembre 2017

WEC – La 488 GTE di Rigon e Bird in pole nella 6 Ore del Messico

Città del Messico, 2 settembre 2017 – La Ferrari è tornata al comando in solitaria della classifica costruttori. Il merito è tutto di Davide Rigon e Sam Bird che sono stati autori di due giri fenomenali che li hanno portati, a sorpresa, alla conquista della seconda pole position stagionale, e del relativo punto, dopo quella ottenuta a Spa-Francorchamps. Nella 6 Ore del Messico, che prenderà il via domenica alle 12 locali (19 CET), la 488 GTE numero 71 del team AF Corse partirà davanti all’Aston Martin di Nicki Thiim e Marco Sorensen. Settimo posto per la vettura 51 di James Calado e Alessandro Pier Guidi, incappati in una qualifica non perfetta, mentre nella classe GTE-Am le due Ferrari partiranno quarta e quinta con la vettura numero 61 del team Clearwater Racing davanti a quella di Spirit of Race.

 

GTE-Pro. In classe GTE-Pro a iniziare il turno sulle auto 71 e 51 sono stati rispettivamente Davide Rigon e James Calado. Davide al primo passaggio ha fermato i cronometri a 1’39”855 scendendo al giro successivo a 1’39”688. A quel punto è salito in vettura Sam Bird che ha sfruttato alla perfezione il potenziale della Ferrari centrando un ottimo 1’39”162 che si è rivelato imbattibile per tutti e ha portato il combinato a 1’39”425. Sulla vettura 51, James Calado ha ottenuto subito 1’40”117 e non è riuscito a migliorare dopo essere finito lungo nella prima parte del giro successivo. Il pilota gallese è rientrato al box e ha lasciato la 488 GTE ad Alessandro Pier Guidi che al primo tentativo è arrivato lungo e si è visto cancellare il giro e poi si è prodotto in due passaggi dai tempi praticamente identici, il migliore dei quali in 1’40”001. Il tempo combinato è stato 1’40”059 che è stato sufficiente per il settimo posto.

 

GTE-Am. In classe GTE-Am la Ferrari 488 GTE numero 61 del team Clearwater Racing ha ottenuto il quarto tempo in 1’43”296 grazie all’1’45”348 di Weng Sun Mok e al 1’41”245 di Matt Griffin. Francesco Castellacci e Thomas Flohr hanno invece ottenuto il quinto miglior tempo grazie all’1’44”540 del pilota italiano residente a Montecarlo e all’1’44”756 di Flohr. La pole di categoria è andata alla Porsche di Dienst-Cairoli-Ried in 1’42”056. La pole position assoluta è andata alla Porsche di Hartley-Bernhard-Bamber in 1’24”562, nuovo record della pista.