World Endurance Championship – Qualifiche in salita per le Ferrari 488 GTE al Nürburgring

15 luglio 2017

World Endurance Championship – Qualifiche in salita per le Ferrari 488 GTE al Nürburgring

Nürburg, 15 luglio 2017 – Qualifica in salita per le quattro Ferrari impegnate nella 6 Ore del Nürburgring, quarto appuntamento del FIA World Endurance Championship 2017 che prenderà il via domani alle 13. Tanto in classe GTE-Pro quanto in GTE-Am alcuni piloti Ferrari sono stati penalizzati dal superamento dei limiti della pista che comportava la cancellazione diretta del giro. In classe GTE-Pro, Davide Rigon e Toni Vilander scatteranno dalla quinta posizione mentre Alessandro Pier Guidi e James Calado partiranno settimi. In classe GTE-Am buon terzo posto per la 488 GTE del team Spirit of Race, con Miguel Molina e Thomas Flohr, affiancati in gara da Francesco Castellacci, mentre la vettura leader di campionato, la numero 61 di Clearwater Racing di Matt Griffin, Weng Sun Mok e Keita Sawa scatterà dalla quinta piazza.
 
GTE-Pro. In classe GTE-Pro a iniziare il turno sulle auto 71 e 51 sono stati rispettivamente Davide Rigon e Alessandro Pier Guidi. Davide al primo passaggio ha fermato i cronometri a 1’54”366 scendendo al giro dopo a un ottimo 1’54”204 e cedendo poi la vettura a Toni Vilander, sostituto questo weekend di Sam Bird. Il finlandese, che non ha cambiato gomme, ha trovato traffico al primo giro e ha poi ottenuto come miglior tempo 1’55”311 che ha portato il combinato a 1’54”757. Sulla vettura 51, Alessandro Pier Guidi si è visto cancellare due giri di fila, prima per un lungo in curva 1 e poi per il superamento dei limiti della pista in curva 17, quando aveva fermato i cronometri a 1’54”352. Questo ha fatto sì che l’unico tempo valido dell’italiano sia stato un 1’55”270. A quel punto sulla 488 GTE è salito James Calado che ha ottenuto il tempo di 1’54”805 che ha portato il combinato a 1’55”037. La pole di categoria è andata alla Porsche di Estre-Christensen in 1’54”007.
 
GTE-Am. In classe GTE-Am la Ferrari 488 GTE numero 54 del team Spirit of Race ha ottenuto il terzo tempo. Miguel Molina ha centrato 1’56”190 prima di cedere la vettura a Thomas Flohr (1’59”726) che ha portato il combinato a 1’57”958. La Ferrari numero 61 di Clearwatwer Racing, equipaggio che è passato in testa al campionato dopo la 24 Ore di Le Mans, ha invece ottenuto il quinto tempo in 1’58”335 grazie all’1’56”131 di Matt Griffin e al 2’00”539 di Weng Sun Mok. La pole di categoria è andata all’Aston Martin di Dalla Lana-Lamy-Lauda in 1’56”721, quella assoluta alla Toyota di Kobayashi-Conway-Lopez in 1’38”118.