Challenge Europe 2016 Season Review – L’anno perfetto di Joe Courtney

31 dicembre 2016

Challenge Europe 2016 Season Review – L’anno perfetto di Joe Courtney

Maranello, 31 dicembre 2016 – Il viaggio attraverso la stagione 2016 del Ferrari Challenge North America di Ferrari.com si conclude la terza puntata, dedicata alla Coppa Shell.

Courtney e Lovat. In una stagione combattutissima nel Challenge North America, la classe con meno capovolgimenti di fronte è stata la Coppa Shell, l’unica classifica a non essere rimasta aperta fino alle Finali Mondiali. Joe Courtney ha iniziato con il piede giusto già a Daytona, a gennaio, conquistando il primo successo stagionale con la 458 Challenge EVO del team Miller Motor Cars. In Gara-2 è Rick Lovat, usualmente protagonista della serie europea, a cantare vittoria gareggiando per il team Ferrari of Ontario.

Brilla Keegan. Courtney a Sonoma non concede nemmeno le briciole e porta a casa una doppietta, mentre in Gara-1 a Montreal, quando il Challenge è una serie di supporto del Gran Premio di Formula 1, deve concedere la vittoria a Lovat prendendosi però la rivincita il giorno dopo. A Lime Rock, Matt Keegan (Ferrari of San Francisco) interrompe il duopolio Courtney-Lovat ma è solo per un momento perché in Gara-2 il leader della classifica torna a far valere la propria legge.

Titolo ad Homestead. Ad Homestead, Keegan è semplicemente inarrestabile al punto che piazza una doppietta, ma Courtney in quel fine settimana ha un altro obiettivo, la conquista del titolo che arriva in Gara-2 con il terzo posto. Alle Finali Mondiali i giochi per il primo posto sono fatti mentre per la piazza d’onore la spunta proprio Keegan, davanti a Chris Cagnazzi.