Challenge NA – A Laguna vincono Muzzo, Williams, Ludwig e Rubbo

15 maggio 2017

Challenge NA – A Laguna vincono Muzzo, Williams, Ludwig e Rubbo

Monterey, 14 maggio 2017 – Una bella giornata di sole, decisamente più fresca rispetto al sabato, ha accolto i piloti del Ferrari Challenge North America impegnati la domenica nella seconda corsa del weekend al volante delle loro 488 Challenge. La giornata, vuoi per il clima più fresco o per la maggiore confidenza dei piloti con la 488 Challenge, ha visto i tempi sul giro abbassarsi in modo rilevante, mentre lo spettacolo è rimasto ai massimi livelli.
 
Trofeo Pirelli AM. La prima gara del weekend ha visto andare in scena le 488 Challenge iscritte nelle classi Trofeo Pirelli AM e Coppa Shell. Nella prima Marc Muzzo, pilota del team Ferrari of Ontario, è scattato alla perfezione dalla pole position riuscendo a tenersi fuori dalla lotta per le posizioni a ridosso del podio. Dietro di lui c’è stata invece grande battaglia tra Chris Cagnazzi (Ferrari of Long Island) e Jean-Claude Saada (Boardwalk Ferrari). Saada le ha provate tutte per passare il rivale e alla fine, forte anche del giro più veloce, è riuscito a portarsi a casa la seconda posizione.
 
Coppa Shell. In Coppa Shell a fare la parte del leone è stato Karl Williams che dopo avere ottenuto la pole position non ha avuto rivali con la sua 488 Challenge preparata da Scuderia Corsa-Ferrari of Beverly Hills. Nel finale tuttavia Williams ha dovuto fare i conti con il crescendo di Barry Zekelman (Ferrari of Ontario) che alla fine gli è arrivato ad appena sette decimi. Più staccato, ma comunque autore di una grande gara, Dave Musial, terzo con la vettura del team Lake Forest Sportcars. In ottava posizione si è piazzato il debuttante Robert Picerne di Ferrari of Central Florida che si è aggiudicato la Coppa Gentlemen per i piloti over-55.
 
Trofeo Pirelli. Gara ricca di spettacolo e colpi di scena la seconda di giornata, che ha visto protagoniste le classi Trofeo Pirelli e Trofeo Pirelli 458 EVO. Al via Cooper McNeil, autore della pole position con la 488 Challenge del team Scuderia Corsa-Ferrari of Silicon Valley, e il secondo della graduatoria, Wei Lu (Ferrari of Vancouver) sono venuti a contatto al tornantino Andretti. Wei Lu è riuscito a riprendere, seppure al 21° posto, mentre McNeil ha dovuto chiudere lì la propria corsa. Davanti sono rimasti Enzo Potolicchio (Ferrari of Central Florida), Peter Ludwig (Wide World of Cars) e Ricardo Perez (Ferrari of Houston). Nei giri finali Ludwig è stato ripetutamente attaccato da Perez che però è riuscito a difendere una seconda posizione che sarebbe poi diventata la prima. Potolicchio dopo la corsa è infatti stato penalizzato di 35 secondi precipitando al nono posto assoluto lasciando a Ludwig e Perez i primi due gradini. Sul podio è salito anche Martin Fuentes, di Scuderia Corsa-Ferrari of Silicon Valley, attuale campione in carica in classe GT-A del Pirelli World Challenge.
 
Trofeo Pirelli 458 EVO. Nella classe riservata alle vetture in gara in esclusiva fino all’anno scorso, le 458 Challenge EVO, Joseph Rubbo è riuscito a tenere la prima posizione mentre alle sue spalle si è scatenato uno spettacolare duello tra John Boyd (Ferrari of Denver) e Naveen Rao (Ferrari of San Diego). Rao al giro 5 è stato costretto ad abbandonare la vettura a bordo pista e la lotta per la seconda posizione è passata a Trevor Baek (Ron Tonkin Gran Turismo) e Oscar Paredes-Arroyo (Scuderia Corsa-Ferrari Westlake). Ai due negli ultimi giri si è avvicinato James Walker (Ferrari of Houston) che nel finale ha addirittura avuto la meglio su Paredes-Arroyo. Nella Ladies Cup il successo è andato a Lisa Clark di Scuderia Corsa-Ferrari of Beverly Hills su Debra Palermo, rappresentante di Ferrari of San Francisco. Il Ferrari Challenge North America torna in pista il 10 e 11 giugno a Montreal, quando sarà prestigiosa gara di contorno del Gran Premio del Canada di Formula 1.